La trasformazione delle convinzioni malsane passo dopo passo

Il processo di trasformazione delle convinzioni malsane e limitanti in convinzioni più sane e ricche di opportunità è uno strumento chiave nella buona gestione dello stress e nel miglioramento della qualità di vita. Negli articoli precedenti sono state analizzate in dettaglio, attraverso gli esempi di Lara e Claudio, le varie fasi di questo lavoro di “spostamento” nella percezione della propria realtà, e ora credo sia utile fornirvi una visione d’insieme dello stesso, affinché tutto lo svolgimento possa diventare più chiaro e sia più facile per voi metterlo in atto al momento del bisogno.

Passi del processo di trasformazione delle convinzioni malsane in convinzioni più sane.

  1. Rendersi conto di essere in un momento di crisi emozionale.
  2. Trovare uno spazio di silenzio e intimità per andare a fondo in quelle emozioni e identificare i pensieri che le producono e le rafforzano.
  3. Prendere un foglio, tracciare una linea nel mezzo e scrivere sul lato sinistro i pensieri dolorosi che emergono, fino a quando non ne arrivino di nuovi o inizino a ripetersi.
  4. Nel caso avessimo dubbi sul fatto che le convinzioni emerse siano sane o malsane, possiamo eseguire il test delle cinque domande di Maultsby:
    • Questo pensiero è basato sui fatti, sulla realtà oggettiva?
    • Questo pensiero pensiero mi aiuta a preservare la mia vita e la mia salute?
    • Questo pensiero mi aiuta a raggiungere i miei obiettivi a breve, medio e lungo termine?
    • Questo pensiero mi aiuta a ridurre il mio conflitto emozionale?
    • Questo pensiero mi aiuta a sentirmi come desidero sentirmi?
  5. Aprire a nuovi scenari: non necessariamente dovrebbe andare nel peggiore dei modi, ci sono altre possibilità.
  6. Decidere, per ogni convinzione malsana, di voler pensare in modo più sano e formulare una nuova convinzione che apra le porte a possibilità positive, che possiamo raggiungere con le nostre risorse e l’aiuto necessario. Contemplare l’eventualità che anche se le cose dovessero andare diversamente dai nostri desideri, avremo le capacità di reagire se e quando arriverà il momento.
  7. Rileggere le frasi sane a voce alta e controllare che davvero ci facciano sentire meglio, più carichi, sollevati e fiduciosi.
  8. Decidere che vogliamo poter credere alle convinzioni sane e che ci daremo da fare ogni giorno, durante un periodo di tre-sei settimane fino a che non saranno state integrate.
  9. Fare il lavoro quotidiano di ripetizione a voce alta dei pensieri sani dopo un momento di benessere. Date forma nella vostra mente a un’immagine nella quale la convinzione sana sia già diventata realtà e godetevi le belle sensazioni che questa vi regala.
  10. Nel caso in cui sperimentiate un nuovo momento di malessere, andate a controllare se questo si debba a una delle frasi malsane che avete già messe nero su bianco. In caso affermativo, decidete che volete pensare qualcosa di più sano per voi e ripetete quanto indicato nei punti 8 e 9.
  11. Il lavoro sarà terminato quando vi renderete conto di non sentire più il bisogno di ripetere le convinzioni sane, perché queste sono già divenute parte del vostro nuovo modo di pensare.

Il processo di trasformazione delle convinzioni malsane è uno dei pilastri di intervento del metodo Simonton per la facilitazione della guarigione e la promozione della salute. Se vuoi approfondire l’argomento o imparare a sviluppare un modo di pensare più sano, contattami.


Bibliografia

Kaspar C., 2018, Il metodo Simonton anticancro, Feltrinelli

Foto di Perdobeja da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *