Situazioni di malattia

Tu e io ci parliamo coi silenzi. Siamo tutti e due qui. Siamo vivi. Solo questo importa davvero. Solo questo è solido e reale. Non dimentichiamolo mai.

Ti hanno dato una notizia che ha messo le tue certezze sottosopra. Ti senti in lutto? Che cosa hai perso esattamente? Ti senti cambiato? Ti vergogni? Ti sembra di non avere più diritto alla gioia e ai progetti perché “tanto ormai…”?

È importante che tu faccia chiarezza sui pensieri che ti fanno stare male. Frequentemente soffriamo per un’idea, spesso malsana e senza fondamento. Riconoscerla è il primo passo per riuscire a trasformarla in una convinzione sana e a recuperare serenità.

Sei angosciato perché non senti di essere più immortale? Forse non te ne accorgevi, ma non lo eri neanche prima. Il futuro ci serve per darci una direzione, ma in fondo è solo un’immagine. Hai sempre potuto godere solo del presente. Ci sei adesso, in questo presente? Cosa ne vuoi fare? Certo, hai un problema importante da affrontare. Ne hai già superati altri prima di questo.

Nessuno sa cosa succederà, né a me né a te. Tante persone sono guarite da malattie considerate letali anche a stadi molto avanzati. Quante? Molte più di quelle che potresti mai immaginare. Non lo sapevi? È normale, le buone notizie non fanno notizia.

Che cosa hanno in comune tutte queste persone? Che hanno utilizzato la malattia come occasione di rinascita, di ritorno alla loro essenza. Hanno ripreso le redini in mano. Hanno scelto medici e terapie nei quali credevano. Hanno eliminato zavorre dalla loro vita e l’hanno riempita d’amore. Si sono circondate di sostegno materiale e morale. Hanno tirato fuori dai cassetti le loro curiosità e la loro creatività. Hanno provato a realizzare i loro progetti senza più paura di sbagliare. Hanno ritrovato il loro diritto alla gioia e forti ragioni per voler vivere.

Emozioni come amore, gratitudine, speranza, fiducia, divertimento, supporto, allegria, pienezza sono fondamentali nel potenziare il ritorno all’equilibrio del nostro corpo. I tessuti si rinnovano e la risposta immunitaria lavora in modo più efficiente. Il contrario succede quando ci lasciamo abitare da tensioni intense e durature, da impotenza e disperazione Tutto il nostro sistema si logora. Ce lo dice la scienza medica.

In caso di malattia, è perciò cruciale che tu, proprio tu, ti faccia carico della tua felicità, di andare verso la vita che davvero vuoi. Se andrà tutto come desideri, sarà fantastico. Se le cose dovessero andare diversamente, potrai coltivare la fiducia di trovare dentro di te e fuori di te, tutto il supporto che ti serve per affrontare quello che verrà. Se potrai far tua questa visione, se potrai aprire il campo a ogni possibilità, riceverai un grande regalo. Potrai di nuovo stare qui, nel presente, nella vita, gustandone ogni attimo. E non ci sarà spazio per niente di più che per l’essenziale.

Ora è il momento. Ora che nascondersi o travestirsi non ha più senso. Ora che pensi di non avere più niente da perdere. Le cure che sceglierai ti saranno di aiuto. Ma sai che la vera guarigione inizia dal prendersi cura della parte malata della tua vita. Ricomincia dalla gioia.

Posso darti una mano in tutto questo. Se vuoi capire meglio come, puoi fare due passi nella Pagina Counseling in Psicosomatica.

Per approfondimenti sui temi della relazione tra vissuto emozionale, salute e guarigione, si vedano le Pagine Psicosomatica e Articoli.

Se vuoi addentrarti nel fenomeno delle guarigioni straordinarie, ti suggerisco di leggere l’articolo Remissioni Spontanee e di vedere il video dell’articolo Cancro. Cosa accomuna chi lo ha superato?



Nota: il Counseling non è psicoterapia, né un intervento di cura o un’attività sanitaria. Il Counseling è una professione disciplinata dalla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013.