Come intervengo

Il mio aiuto si rivolge a chiunque manifesti:

  • un disturbo fisico
  • malesseri emotivi
  • problemi comportamentali, di relazione e di affettività.

Attraverso un ascolto profondo e gli strumenti a mia disposizione aiuto la persona:

  • a fare i conti con le proprie paure e a ristrutturare le convinzioni negative che le creano preoccupazione e angoscia
  • a trovare la forza per scegliere la strada terapeutica che consideri più appropriata per sé
  • a utilizzare strumenti che la aiutino a ritrovare serenità e fiducia in sé e nel proprio corpo
  • a comprendere che significati e che insegnamenti possano essere attribuiti e possano derivare dal problema di salute o dal blocco emotivo nel contesto della sua vita e della sua storia
  • a ritrovare un miglior contatto con i propri bisogni, con gli altri e con il proprio posto nel mondo
  • a cambiare la propria vita in modo che finalmente inizi ad assomigliarle
  • ad attivare i circoli virtuosi della vitalità e delle emozioni positive che potenziano le naturali capacità di guarigione dell’organismo.

Il numero delle sedute dipende dalle necessità della persona. Generalmente l’intervento contempla un numero contenuto di incontri.

 

Cosa non sono

Non sono un medico, una psicologa, una naturopata. Non faccio diagnosi né prescrivo cure mediche. Lavoro a stretto contatto con gli altri professionisti (medici, psicologi, etc.) che si prendono cura della persona.

Non sono una guaritrice, suggerisco un percorso che serva da complemento al resto delle cure che la persona ha scelto per sé. Il ritorno allo stato di salute e benessere appartiene unicamente a chi compie il cammino proposto.



Nota: il Counseling non è psicoterapia, né un intervento di cura o un’attività sanitaria. Il Counseling è una professione disciplinata dalla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013.